Vellutata di zucca: la ricetta del comfort food delicato

Vellutata di zucca: la ricetta del comfort food delicato

La vellutata di zucca è un primo piatto dal sapore delicato, cremoso e colorato, tipico del periodo autunnale. Realizzarla è facile e veloce, in pochi passaggi potete preparare un piatto genuino e salutare, dall’aspetto raffinato, ideale per le occasioni speciali. Il vantaggio nella preparazione delle vellutate è che potete prepararle anche in anticipo e scaldarle qualche minuto prima di servirle. Potete giocare con la fantasia per guarnire il piatto, aggiungendo erbe aromatiche, semi di zucca, crostini di pane tostati in padella. Quella che vi propongo è una crema di zucca senza patate, resa più leggera per l’assenza dell’amido delle patate.

Come preparare la vellutata di zucca.

Cominciate tagliando il cipollotto. Scaldate l’olio in una padella, aggiungeteci il cipollotto e fate stufare per qualche minuto senza farlo bruciare. Tagliate la zucca a pezzetti (1), aggiungetela al soffritto a base di cippollotto (2) e versatevi sopra il brodo (3).

Ricoprite la zucca con il brodo vegetale (4), fate cuocere per 25 minuti, finché la zucca si sarà ammorbidita del tutto, fino a sfaldarsi (5). Aggiungete il latte (6), mescolate e poi spegnete il fuoco.

Frullate con il mixer a immersione (7), fino ad ottenere una crema liscia e omogenea (8). Guarnite la vellutata di zucca (9) con pezzetti di pancetta arrostita, rosmarino e pepe.

Consigli.

  • Se la vellutata dovesse risultare troppo liquida, aggiungete un cucchiaio di farina setacciata o fecola di patate
  • Per rendere la vellutata ancora più cremosa, sostituite il latte con la panna
  • Per una versione gourmet, potete aggiungere un cucchiaio di formaggio tipo stracchino o caprino, oppure di creme fraiche (panna acida) e dei crostini di pane, e la pancetta arrostita.
  • Potete aggiungere del farro sbollentato per rendere il piatto più sostanzioso.
  • Conservate la vellutata in frigo per un massimo di 3 giorni. In alternativa, potete anche congelarla in freezer una volta cotta.

Varianti.

Vellutata di zucca light.

Per realizzare una versione light non dovete far altro che fare a meno di aggiungere il latte. Fate appassire il cipollotto con un cucchiaio d’olio e un mestolo di brodo vegetale, aggiungete la zucca tagliata a pezzetti e fate cuocere per 30 minuti ricoprendo son il brodo vegetale. Frullate con il mixer a immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

Vellutata di zucca e carote.

La vellutata di zucca può essere arricchita con altre verdure dal sapore dolce, come le carote: prendete 200 gr di carote, lavatele, pelatele e tagliatele  a rondelle. Aggiungetele alla quantità di zucca e cipollotto indicata nella ricetta, salate e pepate, e fate cuocere le verdure, ricoperte di brodo vegetale, per almeno 40 minuti. Togliete dal fuoco e poi frullate con il mixer a immersione fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungete un pizzico di zenzero in polvere per dare freschezza al piatto.

Vellutata di zucca e porri.

La vellutata di zucca può essere realizzata con i porri al posto della cipolla, che donano un sapore più delicato e si sposano benissimo con ogni tipo di minestra, soprattutto quelle più cremose. Pulite e tagliate 2 porri, dopodiché fateli stufare in padella con l’olio. Una volta stufati, aggiungete la zucca e procedete come indicato nella ricetta.

Fonte: Vellutata di zucca: la ricetta del comfort food delicato

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi