Come rendere più personalizzato un calendario da regalare

I calendari personalizzati sono un regali perfetti per stupire chi si ama e renderlo felice. Si tratta di calendari comuni a tanti altri ma che però presentano un fattore di personalizzazione molto speciale: si possono inserire foto private durante il processo di stampa, cambiare l’impaginazione, il font dei numeri e così via. Insomma, un regalo senza dubbio utile (non esiste casa o luogo priva di calendari) ma anche grazioso, per fare bella figura con chi si ama. Ma come si realizza un calendario personalizzato? Ecco 3 segreti per farlo al meglio.

1. Scegliete il modello

Una delle prime cose da fare è scegliere il modello del prodotto. I calendari, infatti, non sono mica tutti uguali! Ne esistono di diverse tipologie sulla base anche di differenti fruizioni e del posto dove desiderate metterlo. C’è, ad esempio, il calendario da tavolo, un modello molto piccolo perfetto da poggiare sulla scrivania del proprio ufficio o della propria camera; c’è anche quello olandese, praticamente il più comune, che si contraddistingue per numeri e testi scritti molto in grande; infine c’è il calendario fotografico nel quale si privilegiano le foto personalizzate a discapito del contenuto e del testo stesso. Insomma, prima di procedere ad ogni cosa, scegliete innanzitutto il modello al fine di avere una base da cui partire.

2. Inserite foto e testi personali

Un calendario comune diventa speciale nel momento in cui lo si personalizza il più possibile. Il nostro consiglio è quello di inserire tante foto qua e là, diverse per ogni mese ma anche per ogni settimana in questione. Ovviamente potete spaziare con qualsiasi tipo di immagine, anche astratta o non necessariamente personale, s’intende. La cosa più importante è arricchirlo il più possibile, in modo tale da renderlo davvero unico e soprattutto mai visto prima e da nessun altro.

3. Cambiate colori e font

È chiaro che una prerogativa del calendario è la sua leggibilità, sia da vicino ma soprattutto da lontano. Ma questo non significa che anche un font non possa essere cambiato a dovere se non vi piace più di tanto. In questo caso, potete variare quanto volete in termini sia di colori che scelta del font. Potete sbizzarrirvi come più vi piace, magari cambiando l’impaginazione ed utilizzando un font d’epoca o particolare. Insomma, non sono solo le foto a rendere un calendario unico: il risultato finale può divenire particolare anche mutando il tipo di scrittura del testo e anche il suo colore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi